SERVIZIO IDRICO: GLI EFFETTI DELLA NUOVA NORMATIVA

Chi si occupa di utilities e in particolar modo di fornitura idrica saprà che la situazione normativa è cambiata:

La Delibera del 23 Dicembre 2015 655/2015/R/IDR stabilisce la necessità di garantire l’accesso al servizio a tutti gli utenti assicurando, nel contempo, il rispetto degli obblighi minimi di qualità di tutti i servizi connessi alla sua erogazione.

Tale legge, unitamente alla Deliberazione del 5 Maggio 2016 218/2016/R/IDR, è entrata in vigore a partire dal 1 Luglio 2016 e pone come termine utile per essere in regola il 31/12/2017: a partire dal 01/01/2018 l’Autorità per l’Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico inizierà ad effettuare dei controlli.

L’obiettivo di queste leggi è quello di assicurare il rispetto di determinati standard qualitativi e di tutelare gli utenti finali, che si tratti di aziende o cittadini, equiparando la fornitura del servizio idrico a quelle dell’energia elettrica o del gas.

In particolar modo, vengono stabiliti alcuni termini entro i quali è possibile compiere le attività in capo ai tecnici quali: risoluzione di guasti (fognature, impianti, acquedotti), installazione, sostituzione (o manutenzione) e dismissione dei misuratori.

Se questi termini non vengono rispettati l’azienda di fornitura è tenuta a risarcire l’utente con un indennizzo proporzionale al ritardo subìto.

Per questo motivo tutte le operazioni dei tecnici devono essere identificate e tracciate in maniera precisa, in modo che ci sia un pieno controllo di tutti gli interventi che sono stati svolti o che devono ancora essere completati.

L’uso di moduli cartacei risulta quindi abbastanza superato, perché non garantirebbe quella velocità di verifica indispensabile per gestire queste attività secondo la normativa.

È necessario quindi dotarsi di strumenti più performanti quali APP, SMARTPHONE e TABLET per poter raccogliere in maniera precisa i dati relativi agli interventi sulla rete, potendo corredare informazioni complesse quali FOTO (geolocalizzate), coordinate GPS e firma.

Queste soluzioni permettono inoltre di creare un archivio digitale contenente i dati delle forniture, lo storico degli interventi, il censimento dei misuratori per future attività.

A tal proposito molte aziende, tra cui GARDAUNO e GRUPPO IREN, hanno iniziato un processo di dismissione dei moduli cartacei a favore di un’app per registrare le loro attività in totale sicurezza.

La esperienze fino ad ora riscontrate sono molto positive poiché l’intero iter di gestione e verifica degli interventi è stato reso più efficiente:

  • Le squadre di tecnici vengono incaricate degli interventi da svolgere grazie a delle notifiche.
  • Lo svolgimento delle attività è garantito in tempo reale dal trasferimento immediato delle informazioni raccolte.
  • I rapporti d’intervento sono subito pronti in digitale e possono essere esportati nei formati Excel/CSV e PDF.

in Utility e laboratori analisi