COME FACILITARE IL CONTROLLO HACCP GRAZIE A TDOX

Il sistema HACCP è fondamentale per applicare l’autocontrollo (obbligatori per tutti gli operatori) in maniera razionale e organizzata. Si tratta di una pratica obbligatoria solamente per gli operatori dei settori post-primari, che richiede una serie di accortezze e operazioni precise, al fine di svolgere la verifica in modo ordinato e preciso. Ecco perché, in questo articolo, andremo a vedere come facilitare il controllo HACCP attraverso l’utilizzo della piattaforma TDox.



Quando parliamo di controllo HACCP, il Ministero della Salute stabilisce sette principi su cui bisogna basarsi quando viene elaborato un piano HACCP, ovvero:

  1. Identificare ogni pericolo da prevenire, eliminare o ridurre
  2. Identificare i punti critici di controllo (CCP – Critical Control Points) nelle fasi in cui è possibile prevenire, eliminare o ridurre un rischio
  3. Stabilire, per questi punti critici di controllo, i limiti critici che differenziano l’accettabilità dalla inaccettabilità
  4. Stabilire e applicare procedure di sorveglianza efficaci nei punti critici di controllo
  5. Stabilire azioni correttive se un punto critico non risulta sotto controllo (superamento dei limiti critici stabiliti)
  6. Stabilire le procedure da applicare regolarmente per verificare l’effettivo funzionamento delle misure adottate
  7. Predisporre documenti e registrazioni adeguati alla natura e alle dimensioni dell’impresa alimentare.

Una volta seguiti questi principi ed elaborato il piano, ne conseguono dei controlli periodici che l’azienda deve effettuare. Generalmente, quando si svolgono queste verifiche, vengono elaborate delle checklist, o liste di controllo, sulle quali l’operatore si appunta la corretta osservazione di questi principi.

Ciò su cui vogliamo soffermarci sono proprio queste checklist: come vengono create? Come vengono compilate? A penna? Andiamo a vedere perché la raccolta di informazioni in forma cartacea risulta essere deleteria e macchinosa.

La carta non aiuta

L’adozione di liste di controllo cartacee non risulta essere una soluzione comoda ed efficiente, per una serie di motivazioni. Innanzitutto, raccogliere dati a penna fa perdere molto più tempo, poiché non è intuitivo e costringe l’operatore a trascrivere in forma digitale ciò che ha già raccolto sul campo (effettuando l’operazione a mano o scannerizzando il documento).

Inoltre, anche il processo di archiviazione è dispersivo, con documenti che vengono conservati in cartelline e faldoni o in qualche cartella del proprio computer, al fine di poterli recuperare in caso di necessità. Si tratta di una soluzione non immediata e che non sfrutta i vantaggi del digitale.

A ciò, serve considerare anche lo spreco di carta che viene fatto: per capirsi, secondo un recente report di Adnkronos viene riportato che in Italia “ogni dipendente consumi fino a 70kg di carta all’anno e se consideriamo che solo alcune delle più grandi imprese italiane contano decine, se non centinaia di migliaia di dipendenti, il conto è presto fatto. Basti pensare che una tonnellata di carta utilizzata, equivale all’abbattimento di 17 alberi, al consumo di 440.000 litri di acqua e 3 barili di petrolio nonché alla produzione di 3m² di rifiuti”.

Sono numeri enormi, che fanno riflettere su quanto sia importante lavorare per diminuirne il consumo attraverso comportamenti responsabili (raccolta differenziata) e l’adozione del digitale. Ma come facilitare il controllo HACCP, allora? Scopriamolo insieme.

Una svolta tutta digitale

La svolta digitale si chiama TDox e consente di eliminare definitivamente la carta in favore di una soluzione totalmente digitale. Andiamo con ordine: grazie a TDox è possibile creare in modo semplice e veloce delle checklist, accedendo all’editor della piattaforma.

Ciò è possibile farlo senza scrivere codice, ovvero senza avere competenze specifiche in ambito di programmazione. L’utilizzo della piattaforma è pensato per chiunque, così crei agevolmente tutti i moduli di cui hai bisogno senza far fatica e in pochissimo tempo.

Dopodiché, arriva uno dei punti forti della piattaforma: la possibilità di rendere disponibili e compilabili questi moduli da dispositivo mobile, come smartphone o tablet. L’operatore non deve fare altro che aprire l’applicazione di TDox sul proprio dispositivo e compilare i vari moduli semplicemente con un clic.

Una volta terminato, i moduli vengono inviati in modo automatico al proprio ufficio e salvati sul Cloud, cosicché siano disponibili in qualsiasi momento e in qualunque posto. Con TDox risparmi tantissimo tempo, svolgi tutto in digitale e diminuendo enormemente gli errori, dal momento che la piattaforma ti supporta anche nella fase di compilazione con messaggi e notifiche nel caso in cui ci si dimentichi di un passaggio. Se ti chiedevi come facilitare il controllo HACCP con TDox, beh ecco che ne hai avuto un esempio.



Provalo ora!

Non ti resta che provare da te TDox, scopri come facilitare il controllo HACCP con moduli dedicati appositamente e compilati in mobilità. Approfitta della versione gratuita per farti un’idea di come funziona la piattaforma.

TDox è un app modulare, personalizzabile a seconda delle esigenze di ogni singola azienda.

Clicca il bottone qui sotto e avrai accesso alla piattaforma per sviluppare i tuoi moduli e ricreare i tuoi rapportini fedelmente. Inoltre, avrai in regalo un corso online via mail riguardante la digitalizzazione aziendale, più di 30 moduli d’esempio e oltre 60 video-tutorial. Cosa aspetti? Digitalizza ora la tua azienda!


DIGITALIZZATI ORA


in Controllo qualità